GOLD Tesoreria è pronta al SEPA, e tu?

Dopo il passaggio all'euro dei mercati finanziari (1999) e della moneta (2002), l'Europa si appresta ora ad adottare i nuovi strumenti di pagamento elettronici previsti dalla SEPA, acronimo di "Single Euro Payments Area", ovvero Area unica dei pagamenti in euro.

Dal 1 febbraio 2014, infatti, il bonifico e l'addebito diretto SEPA andranno a sostituire i corrispondenti strumenti nazionali nei pagamenti nazionali e transfrontalieri, con l'obiettivo di offrire ai cittadini residenti nella comunità europea la possibilità di effettuare pagamenti ed incassi a favore di controparti situati in qualsiasi paese dell'area euro, attraverso l'utilizzo di un insieme di strumenti di pagamento armonizzati. In tal modo, all'interno dell'area SEPA, tutti i pagamenti in euro verranno considerati "domestici".

Al progetto hanno aderito 32 Paesi europei e prevede l'utilizzo di metodologie di incasso e pagamento secondo condizioni, diritti e obblighi uniformi, in modo da garantire la stessa sicurezza e facilità su cui si può contare nei propri confini nazionali.

Gli strumenti SEPA si basano su nuovi standard europei UNIFI ISI-20022 XML che sostituiranno il formato dei tracciati normalmente utilizzati a livello nazionale.

Il perimetro SEPA include i bonifici nazionali (compresi quelli effettuati "per cassa") e gli addebiti diretti nazionali (RID), mentre sono escluse le RI.BA, i MAV, i RAV e i bollettini bancari e postali.

Tra i vantaggi derivanti dalla creazione di un'unica area di pagamenti vi è, sicuramente, la possibilità per le imprese di ridurre il numero di banche necessario per supportare il loro business abbattendo, di conseguenza, sensibilmente l'ammontare dei costi diretti, come commissioni e oneri finanziari, e dei costi indiretti dell'azienda.

GOLD Tesoreria si è già adeguata ai nuovi standard previsti da SEPA e già da tempo offre alle proprie aziende clienti la possibilità di gestire la propria tesoreria, i rapporti con le banche e l'attività di pianificazione finanziaria secondo i nuovi parametri europei.

Inoltre, l'utilizzo di standard comuni permetterà alle imprese di gestire con maggiore efficienza non solo disposizioni di incasso e pagamento ma anche la connessa rendicontazione e riconciliazione dei flussi contabili e commerciali, anche grazie alla possibilità di supportarsi con software di tesoreria e pianificazione finanziaria come appunto GOLD.

La creazione di un mercato dei pagamenti armonizzato rappresenta, quindi, un ulteriore e importante avanzamento della realizzazione del mercato interno nella comunità europea

 

Fonti: www.bancaditalia.it , www.goldtesoreria.it , www.sepaitalia.eu , www.milanofinanza.it 

Questo sito utilizza i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore

Usando il nostro sito accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo